Scent of freedom

– “ Allora al mio tre, d’accordo? ”
– “ D’accordo. ”
– “ Guarda che se ti tiri indietro all’ ultimo…. ”
– “ Tranquillo, non mi tiro indietro.”
– “ Ok, allora vado ”
– “ Uno………due e…… ”
– “ Ferma!!! ”
– “ Cosa c’è? ”
– “ Non sono sicuro ”
– “ Come non sei sicuro? ”
– “ Ho paura ”
– “ Sono giorni che ci giriamo attorno. Dobbiamo sbrigarci. E’ da tanto che progettiamo questa evasione. Siamo arrivati fin qui. Resta un ultimo passo da fare. Non possiamo tirarci indietro proprio ora. “
– “ Cosa ci aspetta lì fuori? ”
– “ Cosa ci aspetta? Un mondo migliore. Una nuova El Dorado. Saremo liberi e magari anche felici. Dobbiamo solo saltare. Vuoi marcire qui dentro per sempre?”
– “ E se questa fosse una prova? ”
– “ Una prova? ”
– “ Se Dio ci stesse mettendo alla prova? Se ci volesse qui dentro ad espiare le nostre colpe? Potremmo pentircene amaramente. ”
– “ Vuoi smetterla di vaneggiare? Come fai a non accorgertene? Siamo a pochi passi dalla redenzione. Dobbiamo saltare. Dobbiamo saltare in questo abisso. E’ Dio stesso che ce lo sta ordinando. “
– “ E se il nostro posto non fosse lì fuori? Almeno non ancora ”
– “ Folle!! E’ la paura di saltare che ti fa parlare così. E’ Dio stesso che ci sta dando questa seconda opportunità. Non lo senti, fratello? Ci sta tendendo la mano. Sono sicuro che ha in serbo per noi un avvenire glorioso.”

Gli urlò contro con tutta la sua forza. Ansimava.
A queste parole, l’altro fu pervaso da un’audacia mai provata fino ad allora.

– “ Va bene, mi hai convinto. E’ il tuo cuore a parlarmi. Devi avere ragione. Del resto indietro non possiamo tornare. ”
– “ Per un attimo pensavo di averti perso, fratello “
– ” Ci riproviamo? ”
– “Sono con te “
– “Al mio tre “
– “ Uno….due e….”


………………


………………


………………

………………..

……………….
WUOSHHHHHHHHHH
Il signor Arnaldo tese con fermezza la catenella dello sciacquone, poi si alzò soddisfatto.
Dopo quattro giorni costipato finalmente c’era riuscito.
Tirò sù le braghe. Guardò il fondo: erano solo in due; si aspettava di peggio.
Sorrideva, osservando l’acqua che si ritirava inesorabile verso un mare di infinite possibilità.
– “ Questo è un gran bel giorno ” – pensò fissando il vortice che andava scomparendo.
Sorrise amaramente.
– “Un gran bel giorno per sentirsi liberi. ”

Fine

5 pensieri riguardo “Scent of freedom

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...